Zion in The American Southwest – A European Favorite

Standard

Just this past week, my husband and I took a trip to the American Southwest.  Seeing how it is so popular among Europeans, I decided to share my trip in case anyone would find it helpful in planning their own trip to this very beautiful corner of the United States.  We didn’t have much time to explore the parks in depth, but we got an overview of them.  Therefore, this itinerary is for those that want to explore a lot of parks in a short amount of time.  We had about 7 days total to explore a good section of the American Southwest.  I will write a separate post for each day, so stay tuned for all the postings.

Settimana scorsa, io e il mio marito abbiamo fatto una gita al Southwest degli Stati Uniti.  Siccome e una zona molto popolare con gli europei, ho deciso di condividere il mio viaggio in caso che qualcuno lo trovase di aiuto in organizzare il loro viaggio a questo bellissimo cantone degli Stati Uniti.  Non si aveva molto tempo per fare l’esplorazione dei parchi a fondo, pero abbiamo fatto un bel riassunto di tutti.  Questo itinerario e per quelli che vogliano visitare tanti parchi in poco tempo.  Abbiamo avuto 7 giorni in totale per esplorare una buona parte del Southwest.  Scrivero un post separato per ogni giorno, allora rimanete sintonizzati  per tutti i post.

Day 1:  Zion National Park

Primo giorno:  Parco Nazionale di Zion

From San Jose, we took a flight into Las Vegas which landed late at night.  Las Vegas is a great jumping off point for beginning and ending this trip.  It has a large international airport with many flights daily and an abundance of hotel rooms.  We spent the night in Vegas and then left early the following morning for our 3 hour car ride to our first National Park:  Zion.  Right outside of Zion is a darling town called Springdale which has lots of hotels and restaurants.  During the summer months, the parking lot in Zion is so full that tourists are required to park in Springdale and take the free shuttle into the park.  But during the non-peak times, take a chance and drive to Zion to see if parking is available at the park.  As a note:  you may see signs in Springdale telling you that the parking lot is full in Zion – don’t always believe them!  This happened to us and so we parked in Springdale only to find out there was LOTS of parking still left in the Zion parking lot!  If you are planning on visiting several National Parks during your stay, it’s best to purchase a yearly pass to the parks.  This saves you money (each park costs $25/car…while the yearly pass is $80).  Once you pay your entrance and enter the park, you are immediately treated to some spectacular vistas of dramatic mountain peaks jutting up from the valley floor.  You cannot drive your car within the park, therefore you are required to take the shuttle or walk to all the destinations.  The shuttle is excellent with a hop on/hop off feature that allows you to see the destinations that you are interested in.  My recommendation is to take it to the end and work your way forward while stopping at the various places.

Da San Jose in California, abbiamo fatto un volo a Las Vegas che e arrivato alla sera tardi.  Las Vegas e un punto ideale per cominciare e finire questo viaggio.  Ha un grande aeroporto internazionale con tanti voli quotidiani e una abbondanza di hotel.  Abbiamo fatto la notte in Las Vegas and poi abbiamo cominciato la nostra gita di  3 ore presto la prossima mattina per Zion.  Proprio fuori di Zion c’e un paese carino che si chiama Springdale che ha tanti alberghi e ristoranti.  Durante l’estate, il parcheggio a Zion e sempre pieno, allora e mandatorio da mettere la macchina in Springdale e poi prendere il pulmino gratis che ti porta al parco.  Pero se andate durante i mesi piu calmi, prova a guidare fino il parcheggio di Zion a vedere se trovate da mettere la macchina.  Guarda che vedrete dei cartelli che dicano che il parcheggio a Zion e pieno – non crederci!  Questo e successo a noi…abbiamo messo la macchina in Springdale e quando siamo arrivati a Zion, c’erano ancora tanti posti nel parcheggio!  Se avete piani di visitare tanti parchi nazionali durante la vostra visita, e meglio comprare un pass annuale.  Questo vi salva un po di soldi (ogni parco costa $25 per macchina…mentre un pass annuale e $80).  Quando pagate l’entrata e entrate nel parco, immediatamente vedrete un panorama spettacoloso di picchi di montagne che si sporgeno dal fondovalle.  Non e possibile a guidare la macchina dentro nel parco, percio dovete o camminare o prendere il pulmino per arrivare a tutti i punti.  Il pulmino e un modo eccezionale per visitare i punti che vi interessano.  Si puo saltare su e giu dal pulmino ad ogni fermata.  La mia raccomandazione e da fare la gita con il pulmino fino la fine e poi al ritorno potete fermarvi dove volete.

Our first stop was The Temple of Sinawava.  From this point, you can hike the easy Riverside walk (2.2 miles round trip) which takes you to the beginnings of the Narrows trail.  The Narrows is a gorgeous trail that heads into the gorge.  You will get wet on this trail, so if you want to do it, be prepared with the proper shoes and a walking stick.  We did not do this, again due to a lack of time, but we saw lots of people that seemed to be enjoying it.  If it is something that interests you, you can do some research on this trail by googling “The Narrows Trail in Zion”.  Along the Riverside trail there are tons of friendly squirrels that will want to share your lunch…beware because they can bite!

La nostra prima fermata era il Tempio di Sinawava.  Da questo punto, potete fare una passeggiata sul facile Riverside Walk (2.2 miglie andata e ritorno) che vi porta al principio del sentiere Narrows.  Il Narrows e un bellisimo sentiere che va dentro nella gola del canyon.  Vi bagnate su questo sentiere, allora se desiderate di fare questa gita, dovrete prepararvi con le scarpe giuste e un bastone da passeggio.  Noi non abbiamo avuto tempo per fare questa camminata, pero abbiamo visto tanti che sembravano contenti con la passeggiata.  Se e qualche cosa che vi interessa, fate un po di ricerche su questo sentiere su google.  Sul Riverside Walk ci sono tantissimi scoiattoli molto amichevoli che vorrano  condividere il vostro panino….attenti perche possano morsicare!

Entrance to the Narrows

Back on the shuttle, the next stop was Weeping Rock.  Here you will find a steep 0.5 mile trail that takes you to the hanging gardens and some weeping rocks.   Vegetation clings to the rocks and creates an unusual look, much like being in the tropics.  The views from here are incredibly beautiful.

Ancora sul pulmino, la prossima fermata era Weeping Rock (Sasso Piangente).  Qui troverete un sentiere ripido di 0.5 miglie che vi porta ai giardini pendanti e dei sassi piangenti.  La vegetazione si aggrappa alle rocce e crea una vista insolita, come nelle zone tropicale.  Il panorama da qui e incredibilmente bellissimo.

Our last stop on the shuttle was the Zion Lodge.  This beautiful lodge, originally built in 1924 and later rebuilt in 1990 after a fire destroyed the original lodge, is a great stop to grab lunch or some ice cream.  There is a great patio to enjoy all the beautiful views.  From here, we took a 1.2 mile moderate hike to the Lower Emerald Pools.  I’m not sure why they called these pools “emerald”, because there is nothing emerald about them!  Nonetheless, it’s a beautiful vista with lots of lush foliage.  The trail leads to a “subway” type of rock ledge that juts over your head with tiny waterfalls splashing over the rocks.  Someone was playing Native American music on a flute, making the place seem ever more magical.

L’ultima fermata con il pulmino era il Zion Lodge.  Questa bellissima cabina, originalmete costruita nel 1924 e poi rifatta nel 1990 dopo un fuoco che l’aveva distrutta, e una fermata ideale per pranzare o prendere un gelato.  C’e una bella terrazza da cui potete godere delle belle viste.  Da qui, abbiamo fatto una camminata moderata di 1.2 miglie alle Lower Emerald Pools (le piscine smeralde).  Non so perche le chiamano piscine “smeralde” perche on c’e niente di smeraldo qui!  Nonostante, c’e un bellissimo panorama con tanta vegetazione.  Il sentiere vi porta ad un punto che sembra d’essere in un metro, con un bordo di rocce che passa sopra la testa con delle cascate piccole che spruzzano sopre le rocce.  C’era una persona che suonava della musica “nativa americana” sul flauto , creando un luogo anche piu magico.

Once our day at this beautiful park was done, we hopped back into our car and began our journey to our next destination:  Bryce Canyon.  Leaving Zion along the Mt. Carmel Highway was a treat to the senses.  Surreal rock color and formations surrounded us as we zig-zagged our way up the canyon wall towards the amazingly engineered 1.1 mile tunnel cutting through the mountains.  This tunnel was dedicated in 1930 and placed on the National Register of Historic Places in 1987.  As you pass through the tunnel, make sure to look through the portholes for some gorgeous vistas.  More gorgeous scenery awaits you as you drive through Red Canyon – bright red rock formations in another magical landscape.  The drive is truly beautiful and one to be enjoyed during the day to appreciate its beauty.

Quando il nostro giorno a questo parco bellissimo era finito, siamo saltati in macchina per cominciare la nostra gita alla nostra prossima destinazione:  Bryce Canyon.  Lasciando Zion sul Mount Carmel Highway era un regalo ai sensi.  Colori delle rocce e formazioni surreale ci circondavano mentre si guidava sulle mure del canyon verso un tunnel incredibilmente scavato nelle montagne.  Questo tunnel e stato dedicato nel 1930 e messo nel achivio nazionale di posti storici nel 1987.  Mentre che passate nel tunnel, guardate fuori dai portici per vedere delle viste favolose. Anche piu bei panorami vi aspettano nel Red Canyon – formazioni di rocce rosse in un altro paessaggio magico.  La gita e proprio bellisima e una da fare durante il giorno per apprezzare la sua bellezza.

2 responses »

  1. Behh io ho appena lasciato un commento sul mio Blog con link a questo post… anche per ringranziare pubblicamente i visitatori del blog… grazie ragazzi!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s