Tag Archives: primavera anticipata

Laura Pausini Has Done It Again!

Standard

Laura Pausini’s latest album, Primavera Anticipata, is once again exceptional!  Her incredible voice and interpretations always make me realize the depth of feeling that the Italian language can provoke when the right voice sings it!  All the songs on the album are beautiful, but this one is especially powerful.  Thank you, Laura, once again for your talent!

È inutile che ormai ti ostini a dire no
Negando un fatto ovvio
Tu necessiti di me
Nello stesso modo che anche io di te
Tu lascia che ora sia così
Prendi il sogno che ora è qui
E inizi a crederci
E non andare mai via perchè

Fino a che rimani
Sarà tu il migliore dei miei mali, tu sarai
Di quest’anni avari
L’oro nelle mani, sarò
Lo stesso anche io per te

E basterebbe ammattere
Che comunque quel che c’è
È la prova più evidente
Di un passato sterile
Non concede reppliche
Nel futuro ne al presente, così
Ormai, non tornare indietro mai
Non sacrificare noi, lo sai

Fino a che rimani
Sarà tu il migliore dei miei mali, dei miei mali
Tu sarai
Di quest’anni avari
L’oro nelle mani, è sarò
Lo stesso anche io, lo stesso anche io

Dei miei giorni sani
La cura nelle mani tu sarai
Lo sarò anche io per te

È inutile che ormai
Ti ostini a dire no
Negando un fatto ovvio

****************************************************************************

It’s useless already that you insist on saying no

negating an obvious fact

you need me

in the same way that i need you.

Just forget that now it’s like this

Take the dream that is now here

and begin to believe

and don’t ever leave because….

Until you remain

you will be the best of my hurts,  you will be

of these greedy years

the gold in my hands, I will be

the same for you, too.

And crazy as it is

and whatever it is

the most evident trial

of a sterile past

doesn’t deserve repitition

in the future nor in the present, like

now, I won’t ever return

Don’t ever sacrifice yourself, you know…

Until you stay

You will be the best of my hurts, of my hurts

You will be

Of these greedy years

the gold within my hands, and I will be

the same for you, the same for you.

Of my sane days

You are the cure

And I will be even for you.

It’s useless that you

continue to insist to say no

Negating an obvious fact.